La scelta del miglior aspirapolvere

Iniziate a determinare l’aspirapolvere migliore per il tipo di pulizia che fate. Se avete moquette da parete a parete o molti tappeti, i montanti – soprattutto quelli con sacco – sono la scelta migliore. Ma se avete molte scale, le bombolette possono essere più facili da manovrare, e tendono ad andare bene su pavimenti con superfici dure, dal legno duro alle piastrelle. Gli stick vacs e i modelli portatili sono ottimi per i lavori più leggeri, come i cereali rovesciati, che richiedono una rapida attenzione. Un aspirapolvere robotizzato può essere utile se si desidera impostarlo e dimenticarlo, anche se è necessario ricordarsi di svuotare periodicamente il contenitore della polvere.

Per i migliori aspirapolvere di tutte le categorie a un prezzo che fa al caso vostro, consultate il sito www.scopaelettrica-top.com oppure continuate a leggere per saperne di più su ogni tipo.

Aspirapolvere verticale

Pro: I montanti tendono a costare meno degli aspirapolvere a canestro e tagliano un’andana di pulizia più ampia. Sono generalmente più bravi a pulire i tappeti in profondità, in particolare i modelli in sacchi. La maggior parte sono relativamente facili da riporre perché si alzano da soli.

Contro: spingere e tirare una macchina che potrebbe pesare più di 20 libbre. Se questo è un problema, potete ordinare le nostre valutazioni in base ai modelli leggeri (selezionate “Più filtri” e poi spuntate “Leggero”), anche se noterete che i migliori performer tendono ad essere più pesanti. Anche i montanti tendono ad essere più rumorosi delle bombolette.

Aspirapolvere a bidone

Pro: Gli aspirapolvere a bidone sono migliori degli aspirapolvere verticali per pulire pavimenti nudi, scale e sotto i mobili, e gli accessori sono utili per pulire tende e tappezzerie. Alcuni sono buoni come i montanti per pulire i tappeti. La maggior parte sono più silenziosi, e la testa di alimentazione separata li fa sembrare anche più leggeri.

Contro: nel complesso, questi aspirapolvere sono più ingombranti dei loro fratelli dritti. La configurazione con tubo e bacchetta rende un contenitore più difficile da spremere in un armadio.

Aspirapolvere a bastone

Pro: Come i montanti, hanno corpi alti e maniglie, e una testa motrice. Molti sono alimentati a batteria. Sono leggeri e comodi quando è necessario ripulire rapidamente un pasticcio. Eliminano anche la necessità di piegarsi per pulire un pavimento sporco.

Contro: la maggior parte non funziona bene sulla moquette come gli aspirapolvere a grandezza naturale. Sono adatti soprattutto per raccogliere i rifiuti in superficie e non sono destinati a sostituire un aspirapolvere convenzionale. La capacità del loro cestino dello sporco è tipicamente piccola. La maggior parte sono abbastanza rumorosi.

Mini aspirapolvere

Pro: Questi modelli in miniatura sono disponibili con o senza filo. Sono comodi per una pulizia leggera e veloce delle superfici su tappeti a pelo corto e pavimenti nudi; alcuni sono in grado di gestire peli di animali domestici sulle tappezzerie. Sono utili anche per pulire gli interni della vostra auto.

Contro: non hanno la potenza e la capacità dei modelli a grandezza naturale a montante o a bomboletta.

Aspirapolvere robot

Pro: Gli aspiratori robotici fanno il lavoro grunge mentre vi rilassate. In ambienti non ordinati, un robot può ritoccare tra una sessione di aspirapolvere manuale e l’altra. I modelli migliori possono trovare la via d’uscita da punti stretti e intorno alle prolunghe. Alcuni dei modelli più recenti possono anche essere controllati da un’applicazione sul vostro smartphone.

Contro: nessun aspirapolvere robotico può eguagliare la pulizia profonda che otterrete dai migliori montanti e dalle migliori bombolette. Questi aspirapolvere non sono la scelta ideale se avete moquette a pelo corto o tappeti di zona.

Aspirapovere centralizzato

Pro: Sono più facili da usare di una bomboletta. Senza il corpo vuoto da tirare, si porta solo il tubo e la testa di alimentazione. Gli aspiratori centrali tendono ad essere relativamente silenziosi, e le loro camere sterili non hanno bisogno di essere svuotate molto spesso.

Contro: gli aspiratori centralizzati sono costosi e richiedono un’installazione professionale. I loro tubi flessibili di 30 piedi possono essere ingombranti da maneggiare, e monopolizzano lo spazio di stoccaggio. E non c’è un posto all’interno dell’unità per riporre gli attrezzi per la pulizia mentre si lavora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *