News

  • News

    Dubbi e curiosità sui pattini a rotelle

    Devo indossare i pattini a rotelle se voglio pattinare all’aperto?

    No. Ci sono diversi siti là fuori che dicono che non si può (o non si deve) pattinare all’aperto con i pattini a rotelle con i quad. Questo non è vero. 

    Se si pattinano all’aperto, è necessario prestare attenzione alle ruote che si utilizzano. Le ruote sono davvero l’unica differenza tra pattini indoor e outdoor. Questo significa che con un set di ruote in più, si può facilmente utilizzare lo stesso paio di pattini in entrambi i posti (fantastico, no?!?!).

    Volete una ruota più morbida quando pattinate all’aperto, indipendentemente dal fatto che usiate pattini a rotelle, pattini in linea o quad. La maggior parte dei pattini in linea e dei pattini a rotelle vengono forniti automaticamente con ruote più morbide perché i produttori presumono che li utilizzerete all’aperto.

    La durezza delle ruote viene misurata utilizzando un dispositivo speciale chiamato durometro. A tutte le ruote dei pattini a rotelle viene quindi attribuito un grado di durezza. Lo vedrete stampato sulla maggior parte delle ruote come un numero con la lettera “A” dopo di esso (es: 78A). Più alto è il numero, più dura è la ruota.

    Per il pattinaggio all’aperto su asfalto e cemento grezzo, si vuole una ruota che abbia una durezza di 85A o inferiore. La mia ruota quad da esterno preferita, la Atom Pulse, è una durezza di 78A che è perfetta per il pattinaggio all’aperto. Una ruota più morbida rende più scorrevole la corsa su superfici ruvide. Queste ruote più morbide hanno anche la capacità di superare piccoli detriti (pensate ai sassolini e alle foglie – non agli arti degli alberi). 

    Assicuratevi di controllare i consigli per l’acquisto di ruote per pattini a rotelle sul sito www.pattiniarotelleclick.com.

    Quad Roller Skates vs Rollerblades: Qual è la cosa migliore per l’outdoor?

    Come detto sopra, è possibile utilizzare qualsiasi tipo di pattino a rotelle all’aperto. Alcuni diranno che i pattini a rotelle sono migliori all’aperto perché offrono una migliore manovrabilità o una superficie più piccola in modo da avere meno possibilità di colpire i detriti, ma in realtà sono tutte sciocchezze.

    Io sceglierei il pattino a rotelle con cui vi sentite più stabili e a vostro agio. Per me sono i pattini a rotelle quad con ruote esterne. Se sei nuovo di zecca nel pattinaggio a rotelle, ti consiglio i quad. 

    Se siete più esperti, allora si tratta di una scelta personale e di cosa volete fare con i vostri pattini. Se sei un giocatore di hockey all’aperto, allora molto probabilmente andrai sui pattini a rotelle. Se sei un pattinatore di velocità all’aperto, allora sarai senza dubbio sui pattini da velocità in linea. Quando si diventa bravi a pattinare a rotelle, si inizia davvero solo a vedere i pattini come il trucco di tutte le loro parti – ruote, cuscinetti, stivali e piastre. Poi si inizia a usare il pattino giusto per il suo scopo migliore, per ridurre la stabilità e la paura di lesioni.

    Se sei un principiante, ricorda che la parte più importante dei pattini da esterno sono le ruote. Volete una ruota più morbida se pattinate sull’asfalto o sul cemento grezzo. La ruota più morbida rende la corsa più scorrevole, il che significa che le gambe non tremeranno tanto quanto si rotola sulla superficie ruvida. Inoltre, vi aiuteranno a gestire i piccoli detriti.

    Pattini in linea contro i pattini a rotelle: Qual è la differenza tra loro?

    I rollerblades sono un tipo di pattini in linea. Infatti, Rollerblade è un’azienda che ha realizzato i primissimi “rollerblades” negli anni ’80. Tutti i pattini in linea e i rollerblades hanno un unico asse con 3-5 ruote su ogni pattino.

    Se confrontiamo i pattini da velocità in linea con i pattini a rotelle, allora la maggior parte dei pattini a rotelle ha uno scarpone alto e ruote leggermente più larghe. Lo scarpone più grande e le ruote più larghe rendono il pattinaggio sui pattini a rotelle più facile rispetto ai pattini da velocità in linea. 

    I pattini da velocità in linea, invece, hanno ruote sottili e molto alte (100mm-130mm) che sono i migliori per la velocità. Hanno anche scarponi molto corti e bassi che passano sotto l’osso della caviglia. Questo rende più facile per i pattinatori di velocità agonistici scavare in profondità e mantenere la velocità in curva.

  • News

    La scelta della migliore aspirapolvere

    Iniziate a determinare l’aspirapolvere migliore per il tipo di pulizia che fate. Se avete moquette da parete a parete o molti tappeti, i montanti – soprattutto quelli con sacco – sono la scelta migliore. Ma se avete molte scale, le bombolette possono essere più facili da manovrare, e tendono ad andare bene su pavimenti con superfici dure, dal legno duro alle piastrelle. Gli stick vacs e i modelli portatili sono ottimi per i lavori più leggeri, come i cereali rovesciati, che richiedono una rapida attenzione. Un aspirapolvere robotizzato può essere utile se si desidera impostarlo e dimenticarlo, anche se è necessario ricordarsi di svuotare periodicamente il contenitore della polvere.

    Per i migliori aspirapolvere di tutte le categorie a un prezzo che fa al caso vostro, consultate il sito www.scopaelettrica-top.com oppure continuate a leggere per saperne di più su ogni tipo.

    Aspirapolvere verticale

    Pro: I montanti tendono a costare meno degli aspirapolvere a canestro e tagliano un’andana di pulizia più ampia. Sono generalmente più bravi a pulire i tappeti in profondità, in particolare i modelli in sacchi. La maggior parte sono relativamente facili da riporre perché si alzano da soli.

    Contro: spingere e tirare una macchina che potrebbe pesare più di 20 libbre. Se questo è un problema, potete ordinare le nostre valutazioni in base ai modelli leggeri (selezionate “Più filtri” e poi spuntate “Leggero”), anche se noterete che i migliori performer tendono ad essere più pesanti. Anche i montanti tendono ad essere più rumorosi delle bombolette.

    Aspirapolvere a bidone

    Pro: Gli aspirapolvere a bidone sono migliori degli aspirapolvere verticali per pulire pavimenti nudi, scale e sotto i mobili, e gli accessori sono utili per pulire tende e tappezzerie. Alcuni sono buoni come i montanti per pulire i tappeti. La maggior parte sono più silenziosi, e la testa di alimentazione separata li fa sembrare anche più leggeri.

    Contro: nel complesso, questi aspirapolvere sono più ingombranti dei loro fratelli dritti. La configurazione con tubo e bacchetta rende un contenitore più difficile da spremere in un armadio.

    Aspirapolvere a bastone

    Pro: Come i montanti, hanno corpi alti e maniglie, e una testa motrice. Molti sono alimentati a batteria. Sono leggeri e comodi quando è necessario ripulire rapidamente un pasticcio. Eliminano anche la necessità di piegarsi per pulire un pavimento sporco.

    Contro: la maggior parte non funziona bene sulla moquette come gli aspirapolvere a grandezza naturale. Sono adatti soprattutto per raccogliere i rifiuti in superficie e non sono destinati a sostituire un aspirapolvere convenzionale. La capacità del loro cestino dello sporco è tipicamente piccola. La maggior parte sono abbastanza rumorosi.

    Mini aspirapolvere

    Pro: Questi modelli in miniatura sono disponibili con o senza filo. Sono comodi per una pulizia leggera e veloce delle superfici su tappeti a pelo corto e pavimenti nudi; alcuni sono in grado di gestire peli di animali domestici sulle tappezzerie. Sono utili anche per pulire gli interni della vostra auto.

    Contro: non hanno la potenza e la capacità dei modelli a grandezza naturale a montante o a bomboletta.

    Aspirapolvere robot

    Pro: Gli aspiratori robotici fanno il lavoro grunge mentre vi rilassate. In ambienti non ordinati, un robot può ritoccare tra una sessione di aspirapolvere manuale e l’altra. I modelli migliori possono trovare la via d’uscita da punti stretti e intorno alle prolunghe. Alcuni dei modelli più recenti possono anche essere controllati da un’applicazione sul vostro smartphone.

    Contro: nessun aspirapolvere robotico può eguagliare la pulizia profonda che otterrete dai migliori montanti e dalle migliori bombolette. Questi aspirapolvere non sono la scelta ideale se avete moquette a pelo corto o tappeti di zona.

    Aspirapovere centralizzato

    Pro: Sono più facili da usare di una bomboletta. Senza il corpo vuoto da tirare, si porta solo il tubo e la testa di alimentazione. Gli aspiratori centrali tendono ad essere relativamente silenziosi, e le loro camere sterili non hanno bisogno di essere svuotate molto spesso.

    Contro: gli aspiratori centralizzati sono costosi e richiedono un’installazione professionale. I loro tubi flessibili di 30 piedi possono essere ingombranti da maneggiare, e monopolizzano lo spazio di stoccaggio. E non c’è un posto all’interno dell’unità per riporre gli attrezzi per la pulizia mentre si lavora.

  • News

    Come scegliere un registratore vocale

    Un registratore vocale di buona qualità è una parte indispensabile del kit di strumenti di un ricercatore. Un dispositivo piccolo ma fondamentale per creare registrazioni audio di qualità che possono essere facilmente riprodotte e condivise in un secondo momento.

    Ecco alcune caratteristiche da considerare quando si acquista un registratore vocale professionale e non.

    Qualità del suono

    La maggior parte dei registratori vocali digitali sono dotati di molteplici impostazioni di qualità del suono, ad esempio per LP (Long Play – qualità più bassa), SP (Standard Play – qualità media) e HQ (High Quality – qualità più alta). Livelli di qualità più elevati richiedono più memoria e di conseguenza riducono il tempo di registrazione.

    Se si sta registrando l’audio per il proprio ascolto, allora anche il livello più basso di registrazione può essere sufficiente (può essere). Tuttavia, se si prevede di utilizzare la registrazione per creare prodotti (come podcast o clip radio) sarebbe saggio scegliere il livello più alto di registrazione e integrare il tempo di registrazione con una memoria aggiuntiva come le unità flash e le schede SD.

    Microfoni

    La maggior parte dei registratori vocali sono dotati di microfoni incorporati, il che li rende unità di registrazione completamente autonome. Tuttavia, i microfoni incorporati catturano tutti i suoni in modo indiscriminato – compresi i suoni prodotti dal registratore stesso – quindi sono ottimi per l’audio registrato con un solo altoparlante in una stanza tranquilla, ma non sono così efficaci se ci sono rumori ambientali o altoparlanti multipli. 

    La scelta di un registratore vocale con una presa per microfono esterna è di gran lunga l’opzione migliore. 

    Cancellazione del rumore

    Questo può essere saltato se si effettuano le registrazioni in un ambiente tranquillo. Se invece avete bisogno di registrare all’aperto (ad es. in un pub, in una sala conferenze, in un caffè, ecc.) si consiglia un registratore vocale con cancellazione del rumore. La cancellazione dei rumori significa fondamentalmente che il registratore riduce i rumori di fondo e crea una registrazione vocale più chiara.

    Adattatore telefonico

    Se volete usare il vostro registratore vocale per registrare le interviste telefoniche da un telefono fisso, avete bisogno di un adattatore esterno per registrare come questo di RadioShack. (Se utilizzate uno smartphone, potete scegliere una delle tante app disponibili per registrare le telefonate direttamente sul vostro telefono).

    Connettività PC

    Nella maggior parte dei casi, si vorrebbe eventualmente trasferire le registrazioni dal registratore vocale a un computer per modificarle, condividerle, trascriverle, ecc. Tutti i buoni registratori vocali al giorno d’oggi sono dotati di slot per schede SD, chiavette o porte USB incorporate e/o connettività WiFi che vi permetteranno di trasferire i file audio dal registratore al computer.

    Formati dei file

    I formati dei file sono importanti perché:

    a) non tutti i formati di file sono compatibili per la riproduzione su ogni dispositivo.

    b) Alcuni formati di file occupano più memoria e quindi possono ridurre il tempo di registrazione.

    I quattro formati di file più comuni sono DSS (Digital Speech Standard), WMA (Windows Media Audio), WAV (Waveform) e MP3 (MPEG-1 Audio Layer 3).

    I file DSS richiedono un software aggiuntivo per la riproduzione su PC.

    I file WMA sono file compressi che possono essere riprodotti sul Windows Media Player.

    I file WAV sono file di alta qualità, non compressi e molto grandi.

    I file MP3 sono file compressi molto più piccoli di WAV ma di qualità quasi uguale.

    Alcuni registratori creano file in formati proprietari che possono essere riprodotti solo sul dispositivo o utilizzando il software di accompagnamento. Se si sceglie uno di questi, potrebbe essere necessario un software di conversione di formato come Switch o WavePad di NCH.

    Tempo di registrazione/Memoria

    Questo varia da prodotto a prodotto. I registratori possono memorizzare qualsiasi cosa da 90 minuti a 20 ore di registrazione. Dispositivi di memorizzazione esterni come unità flash e schede di memoria possono essere utilizzati per integrare la memoria interna del dispositivo.

    Le registrazioni di alta qualità occupano più spazio e riducono il tempo di registrazione. Con impostazioni di qualità inferiori, l’apparecchio può registrare di più.

    Idealmente, dovreste scegliere un apparecchio che potete integrare con una memoria esterna in modo da poter effettuare registrazioni più lunghe in caso di necessità.

    Durata della batteria

    La durata della batteria di un registratore vocale può variare da 12 a 32 ore. Sceglietene uno con batterie ricaricabili se siete un utente pesante.

    Ci sono molte altre caratteristiche che possono essere prese in considerazione al momento dell’acquisto di un registratore vocale, come schermi LCD, riproduzione vocale, cartelle, dimensioni, ecc. 

  • News

    Come prendere la temperatura per via orale

    Una temperatura orale (TEM-per-ah-chur) è quando la bocca viene utilizzata per prendere la temperatura. La temperatura misura il calore corporeo. Un termometro (ther-MOM-uh-ter) è usato per misurare la temperatura in bocca. Una persona dovrebbe avere almeno 5 anni per misurare la temperatura in bocca.

    Perché devo controllare la temperatura orale?

    Potrebbe essere necessario controllare la temperatura orale per sapere se voi o un membro della famiglia avete la febbre. “Febbre” è una parola usata per indicare una temperatura più alta del normale per il corpo. La febbre è solitamente un segno di malattia, infezione o altre condizioni. La temperatura orale normale per gli adulti è di circa 37° C (98,6° F). La temperatura orale normale per un bambino è compresa tra 97,6° e 99,3° F (36,4° e 37,4° C). La temperatura orale normale per gli anziani è di 36,8°C (98,2° F). La temperatura corporea cambia leggermente durante il giorno e la notte e può variare in base all’attività svolta.

    Che tipo di termometro viene utilizzato per misurare la temperatura orale?

    Un termometro digitale viene utilizzato per misurare la temperatura orale. Si tratta di un piccolo dispositivo portatile con una “finestra” che mostra la vostra temperatura in cifre. Ci sono molti tipi di termometri digitali. La maggior parte dei termometri digitali sono facili da usare e misurano la temperatura corporea in pochi secondi. Leggere attentamente le istruzioni prima di usare il termometro digitale. I termometri digitali possono essere acquistati in negozi di alimentari, farmaci o forniture mediche.

    Termometri in vetro con alcool all’interno possono essere utilizzati anche per le temperature orali. Questo termometro è un sottile tubo di vetro con una linea rossa o blu al suo interno. Questi termometri sono sicuri da usare per le persone di età superiore ai 5 anni. Un bambino di età inferiore ai 5 anni può mordere il termometro, rompendolo in bocca. I termometri in vetro con galinstan (GAL-in-stan) possono anche essere usati per controllare la temperatura orale. I termometri con galinstan hanno una linea color argento, ma saranno marcati “senza mercurio” quando ne acquistate uno. I termometri con alcol e i termometri in vetro di galinstano sono più difficili da trovare nei normali negozi di alimentari.

    In passato si usavano i termometri a mercurio (MER-kure-e). Questo termometro è un sottile tubo di vetro con una punta e una linea d’argento all’interno. La punta e la linea d’argento è di mercurio. Il mercurio è una sostanza chimica tossica e pericolosa. L’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), l’Accademia Americana di Pediatria (AAP) e altre organizzazioni mettono in guardia contro l’uso di termometri a mercurio. Se il termometro si rompe, il mercurio può essere respirato o assorbito (imbevuto) nella pelle. Se un termometro di vetro si rompe mentre si controlla la temperatura orale, il mercurio può essere inghiottito. Il mercurio è dannoso per la salute, così come per l’acqua, la fauna selvatica e i sistemi di scarico sulla terra.

    Se avete un termometro a mercurio, sostituitelo con un termometro digitale. Potete anche sostituirlo con un termometro di vetro che contiene alcol o galinstan al posto del mercurio. Se il vostro termometro a mercurio si rompe, non toccate il termometro o il mercurio. Non cercate di pulire la fuoriuscita. Aprite le finestre per arieggiare l’area. Portate i bambini e gli animali domestici fuori dall’area immediatamente.

    Scopri le recensioni dei migliori termometri sul sito https://termometroclick.com/.

  • News

    Come ottenere il massimo dal tuo seghetto alternativo

    Il seghetto alternativo, talvolta chiamato sega a sciabola, è un tipo di sega a motore estremamente versatile e delicato.

    Sia che si tratti del miglior seghetto alternativo hobbistico che del migliore professionale, con la lama appropriata, è in grado di eseguire una serie di tagli di precisione diversi in una vasta gamma di materiali.

    La realizzazione di un intricato taglio a scorrimento nel legno con un seghetto alternativo I seghetti alternativi sono composti da un’impugnatura, un motore e una lama dritta e stretta che si muove verso l’alto e verso il basso (ricambi) per consentire all’utensile di eseguire tagli curvi e intricati.

    Sebbene siano principalmente strumenti per la lavorazione del legno, i seghetti alternativi possono essere utilizzati anche per tagliare altri materiali come plastica, metallo e piastrelle in ceramica.

    La versatilità di un seghetto alternativo è il risultato dell’ampia scelta di lame che può ospitare.

    Le lame per seghetto alternativo sono progettate per realizzare diversi tipi di taglio e per essere utilizzate con materiali specifici.

    Un seghetto alternativo è ideale per i principianti degli utensili elettrici in quanto è meno intimidatorio e, poiché può essere tenuto con una mano sola, è più facile da maneggiare rispetto ad altre macchine più pesanti.

    Seghetto alternativo con cavo e seghetto alternativo a batteria La maggior parte dei seghetti alternativi è alimentata dalla rete elettrica, anche se esistono anche seghetti alternativi a batteria che funzionano con batterie agli ioni di litio (Li-ion) o al nichel-cadmio (NiCad).

    Abbiamo già spiegato le nozioni di base nella guida, ma se volete dei veri e propri segreti commerciali, continuate a leggere. Il seghetto alternativo è il tipo di utensile elettrico che si può prendere e iniziare a usare quasi istantaneamente. Tuttavia, questi consigli più avanzati vi permetteranno di affrontare compiti più grandi e complicati di fai da te in poco tempo.

    Fori di avviamento

    Non si parte dal bordo di un materiale? Nessun problema – praticate un foro di avviamento più grande di circa 5-8 mm rispetto alla vostra lama del seghetto alternativo. Ora potete iniziare al centro di un pezzo come un piano di lavoro o una tavola da pavimento. Con questo metodo non è necessario eseguire difficili tagli a tuffo!

    Proteggere materiali laminati o altamente finiti

    Utilizzando il nastro adesivo per mascheratura su una superficie laminata, si riduce al minimo il rischio di danneggiare lo strato superiore protettivo. Per una maggiore protezione sono disponibili lame speciali per il taglio in basso del laminato.

    Sapere quando abbassare la velocità

    Le impostazioni della velocità variabile non servono solo per lo spettacolo, ma hanno una funzione importante. Rallentate la velocità del vostro seghetto alternativo quando tagliate i metalli. Il vostro taglio richiederà un po’ più di tempo ma la vostra lama rimarrà in condizioni migliori, vale la pena di ridurre la velocità per questo tipo di compito – è un lavoro lento ma è il modo per ottenere una finitura perfetta.

    Morsettare i metalli tra i rottami di legno

    Morsettare la lamiera tra due pezzi di compensato quando si lavora su disegni intricati o la finitura conta davvero. In questo modo si riduce al minimo il rischio di triturare il pezzo mentre si taglia.

    Angoli e curve strette

    Se state lavorando su un angolo o una curva troppo affilata per muovere la lama, continuate a fare retromarcia e riavviate il taglio ad angoli sempre più ampi. Questo creerà un intaglio progressivamente più grande in cui la lama si trasformerà.

    Taglio super liscio

    I seghetti alternativi tagliati sulla corsa verso l’alto e quindi la scheggiatura non è insolita. Se volete davvero essere sicuri di ottenere la migliore finitura possibile, scegliete una lama più lenta con più denti o acquistate una lama specializzata per il taglio verso il basso.

    Scegliete la lama giusta!

    So che ci stiamo ripetendo, ma non si dirà mai abbastanza. Scegliete una lama appropriata per il vostro materiale e la vostra applicazione. Se avete saltato la sezione “scegliere una lama per seghetto alternativo”, tornate indietro e fate una rapida lettura.

  • News

    Come scegliere la migliore affettatrice

    Certo, un buon coltello farà il suo lavoro se dovrete accontentarvi, ma investire in un’affettatrice per la vostra casa semplificherà enormemente il processo di taglio di ogni tipo di cibo. Da carni, formaggi, pane, frutta o verdura, un’affettatrice è un grande investimento per le famiglie numerose.

    Per le famiglie che mangiano regolarmente panini, fanno carne a scatti o hanno la necessità di affettare qualsiasi tipo di cibo, un’affettatrice può farvi risparmiare tempo e denaro.

    Se non vi è ancora chiaro che un’affettatrice può fare la differenza nella vostra vita, ecco alcuni dei principali vantaggi che abbiamo trovato regolarmente pubblicizzati nelle recensioni dei clienti da coloro che hanno già fatto l’investimento

    Efficienza:

    Le affettatrici sono potenti e molto più veloci delle affettatrici a mano. Se siete stanchi di dover dedicare ogni giorno o settimana del tempo a tagliare il pane, la carne e i formaggi per i panini del pranzo della vostra famiglia, potete ridurre notevolmente l’investimento di tempo rivolgendovi all’affettatrice per aiutare.

    Uniformità:

    Se ti viene difficile affettare le fette di formaggio con lo spessore giusto, un’affettatrice ti aiuterà a garantire che ogni fetta sia dello spessore giusto per i vostri gusti.

    Facilità d’uso:

    Questo punto parla da solo. È decisamente più semplice automatizzare un processo come l’affettatura del cibo con una macchina come l’affettatrice, piuttosto che cercare di fare tutto a mano e perdere oltretutto un sacco di tempo.

    Possibili fette più sottili:

    E’ ovvio usare l’affettatrice per la carne e i formaggi, ma molte persone amano le loro affettatrici per aiutarli a tagliare cibi che gli piacciono particolarmente sottili, come cipolle, melanzane, le patate per le patatine fritte, zucchine e cavoli per i crauti.

    Fa risparmiare:

    Comprare cibi preaffettati al supermercato vi costerà sempre di più che affettarli da soli. Se attualmente vi trovate a riempire il vostro cestino con affettati, formaggi e pane, potete rapidamente recuperare il vostro investimento in un’affettatrice.

    Non tutte le cucine hanno bisogno di un affettatore, ma la maggior parte delle persone che investono in un affettatore sono felici di averlo fatto. Se pensate che la vostra famiglia potrebbe trarre beneficio dall’aggiungerne uno alla vostra fornitura di elettrodomestici, ecco alcune delle cose principali che dovete sapere per trovare quello giusto per voi.

    Tipi di affettatrici per alimenti

    Ci sono due tipi principali di affettatrici, ma uno di essi domina davvero il mercato.

    Affettatrice elettrica

    Clicca qui per vedere tutti gli affettatrici elettriche per alimenti

    Le affettatrici elettriche, spesso chiamate affettatrici automatiche, costituiranno quasi tutte le affettatrici che incontrerete nella vostra ricerca. Sono facili da usare, di solito convenienti, e di gran lunga l’opzione più popolare.

    Come suggerisce il nome, le affettatrici automatiche lasciano che sia l’elettricità a fare la maggior parte del lavoro. Includono un motore elettrico che sposta il carrello, quindi la sola cosa da fare è impostare l’oggetto che volete affettare sulla macchina e accenderla. La maggior parte delle affettatrici elettriche possono anche essere commutate in modalità manuale se preferite affettare occasionalmente qualche alimento in questo modo per avere un maggiore controllo.

    Affettatrice manuale

    Le affettatrici manuali richiedono che qualcuno sposti manualmente il cibo o il carrello per completare l’affettamento. Richiedono quindi molto più lavoro e sono più lente da utilizzare rispetto ai modelli automatici. Per chiunque possa utilizzare l’affettatrice per un alto volume di cibo, non sarebbe molto pratica. Un tempo erano la norma per l’affettatura della carne, ma da quando le affettatrici automatiche sono diventate disponibili, sono molto meno comuni.

    Ciononostante, alcune persone preferiscono il controllo extra che forniscono e sentono che le fette di carne escono con una consistenza e un sapore migliori quando si usano i modelli manuali rispetto a quelli automatici. Le affettatrici manuali possono essere un po’ più difficili da trovare rispetto ai modelli elettrici, ma se volete provare il vecchio metodo, potete certamente trovarne una disponibile per l’acquisto.

    Costo

    Si può facilmente trovare un’affettatrice per meno di 100 dollari, ma molti modelli rientrano nella gamma da 100 a 400 dollari. Le affettatrici commerciali possono facilmente entrare nel costo di migliaia di euro, ma per i clienti che cercano un affettatrice per uso domestico, queste sono di solito eccessivamente costose. I modelli più costosi spesso offrono motori di potenza superiore che possono lavorare più velocemente e per periodi di tempo più lunghi oppure sono più grandi e quindi in grado di ospitare più tipi di cibo. A volte i costi più elevati vi daranno caratteristiche extra come il controllo di precisione o semplicemente un prodotto fatto di materiali più robusti su cui potete contare per durare più a lungo. Puoi scegliere l’affettatrice perfetta per le tue esigenze sul sito www.affettatriceclick.com.